Diversi dati mostrano valori diversissimi nel continente, e l’Italia è in buona posizione

A quanto pare l’Italia, questa volta, non è al vertice delle classifiche per i costi maggiori, cosa che puntualmente accade quando si parla di petrolio, di energia o di tasse.

Chiunque viaggi per l’Europa dovrebbe avere un’idea ben precisa dei costi dei vari gestori, vista l’incombente ombra del roaming che aleggia su ogni SIM fuori patria. Per gli italiani c’è una buona notizia, perché dalle statistiche effettuate da SoStariffe.it risulta che l’Italia sia il sesto paese con minor costo medio delle tariffe rapportato ai Giga inclusi.

Infatti se la Finlandia svetta con 10 GB a soli 17€, la Francia con 11,4 GB per 20,5€, l’Irlanda 8,75 GB per 22,5€, la Lituania con 4 GB per 12,63€ e la Polonia con 2GB per 7,68€, l’Italia vende in media 2,25 GB per 12,5€ posizionandosi sesta, con un costo medio al GB di 5,56€. Decisamente poco se rapportato con la nostra vicina Germania con un prezzo circa doppio di 10,43€ per GB, o con la carissima Grecia con tariffe medie di 28,6€ per 1 solo GB.

Da un analisi più dettagliata sulle offerte All-inclusive, verso cui la maggior parte degli utenti di telefonia in tutto il mondo si sta dirigendo, risulta essere l’Irlanda la più economica, con solo 2,57€ per GB.

Quindi è meglio approfittarne il più possibile per tenersi in contatto con i propri cari, sia tramite telefonate che messaggi, o in qualunque altro modo offerto dalla rete.


Be Social, Share!