iPhone SE, iPad Pro, Apple Watch, TV e Ambiente

Apple apre il Keynote 2016 con una breve discussione sul perché non cederà alcun dato all’FBI: la privacy è essenziale sia per la Apple che per i suoi utenti, quindi non se ne parla.

L’argomento più chiacchierato però è sicuramente il nuovo iPhone SE, un piccolo gigante. A tutti gli effetti possiede un hardware e un software di un iPhone 6S, ma tutto rientra nel case di un iPhone 5S, di dimensione inferiore e con i bordi spigolosi rispetto agli ultimi modelli.

Inversione di rotta imprevista per il design, che ha colto alla sprovvista non solo gli Apple fan ma anche gli hater, così come i concorrenti, e forse proprio per questo potrebbe essere la mossa vincente, o al contrario quella della disfatta. Di fatto però il nuovo iPhone ha qualcosa di nuovo: il colore rosa si aggiunge alla palette, e il prezzo va da 509€ per la versione da 16 GB a 609€ per quella da 64 GB.

L’iPad Pro segue in parte l’esempio di iPhone SE, rimpicciolendo lo schermo ma migliorandone incredibilmente la qualità con una gamma di colori mai vista, e un riconoscimento della luce ambientale per la regolazione più naturale delle tonalità. Inoltre il processore grafico è potente come quello dell’Xbox 360, quindi niente male per una tavoletta.

Comprende la tastiera intelligente, adattatore per fotocamere Lightning USB-3.0 e la fantastica Apple Pencil. Questo modello si affianca quindi al recentissimo iPad Pro da 12,9” con una dimensione ridotta per chi la preferisce.

Apple Watch scende di prezzo, partendo ora da 299 $, e aggiunge nuovi cinturini in nylon, sport e pelle. Apple TV invece incrementa il suo store con 5000 app compatibili.

L’ultimo aggiornamento non riguarda i prodotti e non riguarda il sistema operativo. Al contrario riguarda la fabbrica, con l’introduzione di un nuovo robot chiamato Liam, per il deassemblaggio dei vecchi iPhone volto al riciclo di componenti e materiali utili.


Be Social, Share!