Le startup più innovative e utili nel mondo degli smartphone

Siamo passati in pochi anni da mattoni per fare, incredibile, telefonate fuori casa, a sottili e sofisticati smartphone che hanno racchiuso in sé sempre più funzioni un tempo separate, dalla bussola alla calcolatrice, dal lettore mp3 ai social network, dal navigatore alla console, e chi più ne ha più ne metta. Oggi la sfida del digitale è quasi raggiunta, e ci si inizia a rivolgere all’unione dello smartphone al mondo, per così dire, analogico, quello essenzialmente privo di software, e alcune di queste incredibili novità sono ancora lontane dall’essere usate su larga scala.

Il primo esempio? Il proiettore olografico, quattro semplici pannelli di plastica orientati a 45° in quattro direzioni, che posizionati sullo schermo con l’apposita app riproducono al loro interno un’immagine olografica tridimensionale!

Un altro blasonato caso è quello del controllo remoto di PC e Smart TV con lo Smartphone, pratica ormai possibile a livello capillare ma non ancora sfruttata al suo potenziale.

L’ultimo esempio è un’applicazione in particolare, Journo, che trasforma il proprio smartphone in un diario di viaggio, con note, foto, video e altro, tutte raggruppabili per ordine cronologico o luogo, potendo in questo modo registrare le proprie avventure in un diario globale.

Capiamo così come lo smartphone, oggetto d’uso quotidiano per la maggior parte delle popolazioni civilizzate, sia un concentrato di prospettive e potenzialità, ancora non sfruttate dalle generazioni attuali, ma sicuramente più promettenti con l’avanzamento tecnologico e con la crescita degli internauti.


Be Social, Share!